Rete civica del Comune di Firenze
Indice A-Z

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

  Home » Ambiente » Inquinamento» Acustico
Photo testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Inquinamento acustico

Il rumore è originato da una molteplicità di fonti, come il traffico, le attività industriali o artigianali, discoteche e spettacoli musicali, elettrodomestici e impianti condominiali, ecc. La normativa prevede delle soglie oltre le quali il rumore può generare fastidio per coloro che si trovano nella traiettoria dello stesso, soprattutto se esposti in modo prolungato o in orari particolari (notte, mattina presto).
Per limitare l'inquinamento acustico il Comune di Firenze si avvale del Piano comunale di classificazione acustica, che è lo strumento di pianificazione previsto dalla Legge regionale n. 89 del 1998 per monitorare lo stato di inquinamento acustico e adottare i provvedimenti necessari al risanamento.Su questa base sono anche regolati il rilascio di nulla osta acustici per attività soggette ad autorizzazione.
Le imprese che svolgono attività rumorose sono tenute (DPR 227/2011 e L. 47/1985) a presentare una valutazione di impatto acustico (in alcuni casi semplificata) per dimostrare il rispetto dei limiti di legge.
In caso di superamento di limiti è prevista la possibilità, a determinate condizioni, di richiedere una deroga (rilasciata su parere vincolante della ASL) ai limiti massimi di rumore in particolare per le attività di cantiere e lo svolgimento di manofestazioni, eventi e concerti.
 

Piano di Azione Strategico Comunale

Aggiornamento del piano di Azione Strategico Comunale (Dlgs 194/2005)
 
twitterfacebookyoutube

città di firenze
Comune di Firenze
Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria
50122 FIRENZE
P.IVA 01307110484

Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006