Rete civica del Comune di Firenze
Indice A-Z

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

  Home » Sportello EcoEquo » Lo Sportello» Progetti
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Progetti

    Il Circolo Virtuoso di Sant'Ambrogio

    Ci.Vi.S.M. il Circolo Virtuoso di S.Ambrogio e delle Murate.

    Nel complesso delle Murate, all'iinterno del quartiere di S. Ambrogio, ha sede lo Sportello EcoEquo, un'esperienza cogestita da un'istituzione pubblica (Comune di Firenze) e da un gruppo di associazioni impegnate nella lotta per la difesa dei diritti dell'ambiente e della salute e accomunate dalla convinzione che sia possibile realizzare uno sviluppo economico e sociale fondato sul valore della persona umana e sul rispetto dell'ambiente.

    Il progetto Ci.Vi.S.M. nasce per stimolare la nascita di forme di autorganizzazione finalizzate alla creazione di benessere collettivo attraverso la condivisione tra persone che vivono in una relazione di prossimità. Oggetto di Civism, che si sostanzia in un processo partecipativo locale,  è dunque il coinvolgimento delle persone al fine di rafforzare, diffondere e mettere in relazione azioni di condivisione già in atto nel quartiere, e farne emergere altre sulla base delle proposte dei partecipanti e dell’interazione tra le diverse componenti della comunità stessa (abitanti, imprese, associazioni e pezzi di istituzioni).

    Civism è dunque un processo partecipativo promosso da alcune associazioni presenti nel quartiere e da altre che sono da anni partner dello Sportello EcoEquo: Arcipelago Toscana, Gas Allegri, Libera Informatica, Libera Firenze, Micro1, Oxfam Italia, Slow Food Firenze,Villaggio dei Popoli ;
    Il progetto è stato finanziato dall' Autorità per la Partecipazione della Regione Toscana (L.R.46/2013).
    Il referente operativo è Anna Lisa Pecoriello (MHC-Progetto territorio, spin off Università degli studi di Firenze) consulente per la copogettazione, coordinamnto, gestione e facilitazione.

    Le associazioni promotrici hanno concepito Ci.Vi.S.M. come un contenitore di azioni di condivisione generatrici di molteplici effetti positivi (i circoli virtuosi) che riguardano diversi aspetti della vita sociale:

    - scambio e condivisione di tempo, spazi, oggetti e saperi (baratto, banca del tempo, laboratori di autoriparazione, swap & restart party, bookcrossing, food sharing...)

    - sostegno economico tra persone e rafforzamento degli scambi economici locali (microcredito, mutua autogestione, introduzione dello Scec, un buono locale circolare al servizio della comunità)

    - scambio tra culture (passeggiata Migranda alla riscoperta del quartiere con altri occhi)

    - condivisione accesso al cibo sano e locale e ai prodotti ecoequi (G.A.S., mercatini e autoproduzione)

    - condivisione e accesso alle informazioni (software libero, wifi, open data, social network locali)

    - condivisione della memoria del rione (archivio di foto e ricordi di famiglia di interesse collettivo) 

    - condivisione dello spazio pubblico (azioni conviviali di riappropriazione dei luoghi)

     

    SINTESI DEL PERCORSO PARTECIPATIVO E AZIONI PRINCIPALI

    L'intervento del Prof. Gregorio Arena

      Altri documenti e materiali informativi

      L'incontro finale di Civism del 9 gennaio 2016 "Firenze città aperta e condivisa"

       
      twitterfacebookyoutube

      città di firenze
      Comune di Firenze
      Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria
      50122 FIRENZE
      P.IVA 01307110484

      Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006